Sostenibilità

Scegliere i serramenti in PVC significa contribuire a salvare il verde delle foreste. Il cloruro di polivinile, noto anche come polivinilcloruro o con la sigla PVC, è il polimero del cloruro di vinile ed è costituito per il 57% da sale.

Si tratta di un materiale termoplastico di origine prevalentemente naturale, che fa un uso ridotto di materie prime ed è riciclabile per il 97%. Il PVC impiegato per i serramenti è un PVC “rigido”, in quanto esente da plastificanti.

È particolarmente adatto per le sue caratteristiche specifiche: insensibile agli acidi, inattaccabile dai microorganismi delle muffe ed autoestinguente, presenta una elevata rigidità ed è un ottimo isolamento termico. L’elevato potere isolante permette un notevole risparmio di energia e conseguenti ridotte emissioni di CO².

Da tutte le LCA (Life Cycle Analyses - Analisi Ciclo Vita)effettuate, il PVC risulta essere il materiale che richiede il più basso consumo di energia e di risorse non rinnovabili, e uno dei meno inquinanti, migliore rispetto a molte alternative cosiddette “tradizionali”.

Il PVC viene per questo definito “amico della natura”